Salta al contenuto principale

Mobilità elettrica: il futuro è adesso

Da diversi anni che ne sentiamo parlare, ma da poco il mercato di massa sembra aver preso la via inarrestabile verso una rivoluzione elettrica. Per cavalcare il cambiamento però servono le competenze corrette.

infograficaE-MOBILITY: PERCHÉ E DA QUANDO? 

Nel 2018, Experis Academy organizza il primo corso in ambito e-mobility di 40 ore sul motore elettrico nel motorsport. Il corso è tenuto da Nicola Bassan, allora System Engineer in Mahindra Racing - Formula E, oggi Head of Powertrain in QEV Technologies, azienda pionieristica nel settore dell’e-mobility. Registra un overbooking e un ottimo gradimento, ma i tempi non sono ancora maturi. La Formula E esiste dal 2011 e pone molto importanza sul powertrain elettrico in qualsiasi segmento motorsport, ma il mercato di massa non è ancora pronto. La situazione inizia a muoversi negli ultimi due anni e solo oggi sembra aver preso la via inarrestabile verso il consolidamento. 

Il momento dell’elettrico è adesso e, soprattutto, da adesso in poi.  

Se è necessario lavorare sulla formazione è perché il motore elettrico poco o nulla conserva del motore a combustione e l’egemonia della meccanica è contrastata da elettronica, meccatronica, softweristica e ingegneria dei materiali. 

IL CONTESTO DELL’E-MOBILITY E IL RUOLO DELLA FORMAZIONE 

Le aziende corrono ai ripari e avviano processi di reskilling del personale in forza, attivando interventi che, come noi di Experis sappiamo molto bene, vanno adattati al contesto di partenza, ai prerequisiti tecnici, agli orientamenti di business e alla distinzione tra chi sviluppa i componenti e chi li integra e, soprattutto, la differenza tra “elettrificare un veicolo” e “progettare un veicolo elettrico ex novo”.  

La formazione permette di governare il cambiamento in atto e rispondere alla nuova richiesta di competenze e professionalità della filiera, non solo Automotive. Sì, perché lungi dall’essere prerogativa esclusiva del trasporto su gomma, l’elettrico caratterizza anche altri segmenti di mercato: nel 2027 il mercato mondiale delle navi elettriche sarà pari a 20 miliardi di dollari mentre sul fronte di velivoli, si registra un fermento di ricerca sia a livello di startup, sia da parte dei colossi, Airbus compreso.  

 

FORMAZIONE: QUALI FOCUS? 

La formazione sul tema dell’elettrificazione deve partire dalle università. Anche le facoltà di Ingegneria Meccanica che oggi non dispongono nei piani di studio di corsi sul tema sono chiamate ad adeguarsi per fornire ai propri studenti un set appropriato di competenze, che possa poi essere eventualmente verticalizzato con dei percorsi post-lauream o rafforzato da esperienze di tirocinio presso aziende che più di altre stanno spingendo verso l’elettrico.  

Nell’insieme, un semplice corso sulle macchine elettriche non è sufficiente per sviluppare le abilità e competenze richieste dal contesto attuale: l’auto elettrica non è soltanto un motore elettrico e una batteria inseriti nel sistema veicolo. È ripensare la dinamica veicolo, i materiali impiegati, i convertitori e l’infrastruttura, è affrontare il problema delle prestazioni, delle autonomie, dei cicli rigenerativi. È capire che differenza intercorre tra vehicle electrification ed electric vehicle. 

infografica

IL MASTER E-MOBILITY & ELECTRIC POWERTRAIN DI EXPERIS ACADEMY 

Nel 2020 il Master E-mobility & Electric Powertrain ha visto in aula 25 ingegneri senior che hanno intrapreso il percorso con l’entusiasmo tipico di chi ha chiaro il momento e ha voglia di partecipare attivamente al cambiamento. Le lezioni si sono svolte in virtual room ma gli studenti, dai background eterogenei e nella totalità dei casi lavoratori già attivi sul mercato, sono riusciti a creare ottime dinamiche d’aula e un clima partecipativo che ha fatto del percorso un momento significativo di edificazione. 

Vitaliano Ferragina lavora in FPT da anni ed ha frequentato il master per “comprendere i meccanismi che cambieranno le nostre abitudini e acquisire le basi tecniche necessarie”. Ritiene che poter assistere a un cambiamento epocale come quello dell’elettrico rappresenti un privilegio della nostra epoca e intende cavalcare il momento facendosi trovare pronto.  

Paolo Bianchino invece ci dice:  

Ho scelto di frequentare il Master E-Mobility & Electric Powertrain di Experis Academy perché ritengo che i propulsori elettrici sono e saranno il futuro all’interno del mondo motorsport ed automotive. Questo Master Alta Formazione rappresenta per me la migliore occasione per essere proiettati nel futuro prima degli altri, diventando pionieri di una nuova tecnologia che un giorno sarà utilizzata su larga scala. 

La consapevolezza del valore della tematica in focus è fondamentale per affrontare adeguatamente un percorso di alta formazione come quello erogato da Experis Academy, perché il livello è alto e il taglio è fortemente tecnico. 

Il percorso prevede più di 180 ore di formazione in formula weekend da Giugno a Novembre 2021 ed inizia con il modulo “Parola agli esperti” - la possibilità, per i partecipanti, di entrare in contatto con i referenti delle aziende più significative del settore. Passa attraverso System Design, Progettazione macchine elettriche, Inverter, Batterie e Infrastruttura di ricarica e si chiude con una giornata finale che fungerà da prezioso collettore di esempi virtuosi. 

Consapevoli che il cambiamento oggi non è guidato dai grandi ma da piccole brillanti realtà alimentate da spinta all’innovazione, è stato istituito lo startup day: una giornata in cui collettare le esperienze di startup di settore che stanno lavorando allo sviluppo di soluzioni legate alla mobilità elettrica. Tra le altre, Sealence - settore navi elettriche, Power Cruise Control di Perugia, per un nuovo modo di affrontare il problema dell’autonomia di ricarica, Yess Energy di Milano e la torinese 2electron.  

È stata inoltre ampliato il modulo dedicato alla batteria, segmento di contenuto che richiede particolare attenzione e che vedrà in aula, tra le altre, la reggiana Flash Battery, recentemente premiata dal presidente della Repubblica come Campione di Crescita. 

Si ripropongono inoltre la partnership con Motus-E e il costante e prezioso supporto di Vaielettrico nella persona di Massimo Degli Esposti, vero conoscitore del settore elettrico e portatore di grandissimo valore nell’ambito delle dinamiche formative. 

L’avvio del master è previsto l’11 Giugno. 

L’accesso è subordinato a un colloquio conoscitivo e le selezioni sono in corso.  

Se sei interessato/a al Master E-Mobility & Electric Powertrain, scopri tutti i dettagli qui

 

Altri Articoli

  • La Motor Valley cerca Talenti
  • Next Generation Skills per la Formazione dei Professionisti dell’ICT ed Engineering
  • Experis Academy inaugura, in collaborazione con ELIS, la nuova sede a Roma.
  • Al Kilometro Rosso è in partenza il primo Master italiano in Blockchain
  • Una nuova stagione nel settore motorsport con i master Experis Academy
  • Master IT ed engineering 2020: tutte le novità (Covid-19)