Salta al contenuto principale

L'importanza della Cyber Security

Nell’ultimo anno, il 92% delle aziende italiane ammette di aver subito almeno un attacco informatico. La mancanza di profili qualificati e dotati delle giuste competenze in sicurezza informatica è diventato un serio problema.

Cybersecurity: perché e da quando?

In Experis Academy il lavoro sul tema della Cyber Security è iniziato nel 2018, noto come “l’anno nero per la cyber security”.

Il rapporto 2018 del Clusit – Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica registrava un +31% di attacchi informatici solo nel primo semestre dell’anno e, a novembre, in Italia si verificò uno dei più grandi attacchi massivi fino a quel momento: 500mila caselle di posta elettronica certificata violate, con interruzione di servizi informatici e blocco degli uffici giudiziari.

A livello mondiale, Maurizio Desiderio di F5 Networks ha definito il 2018 come “l’anno dei data breach”.

È in questo contesto che si inserisce la prima edizione del Master Cyber Security, giunto oggi alla quarta dopo rivisitazioni e aggiornamenti costanti, operati di anno in anno per restare al passo con le evoluzioni rapidissime di certe tecnologie.

Si è deciso di inserire la Cyber Security nell’offerta formativa che compone i Master di Alta Formazione perché, da sempre, Experis propone risposte adattive ai fabbisogni di competenze e tecnologie del mercato e quello della sicurezza informatica mostra numeri molto eloquenti (Studio SCBS di Cisco):

  • il 92% delle aziende italiane ammette di aver subito almeno un attacco informatico nell’ultimo anno;
  • per il 24% delle aziende italiane la mancanza di profili qualificati e dotati delle giuste competenze è un serio problema;
  • il 62% degli attacchi in Italia ha provocato danni superiori agli 80.000 euro;
  • il 50% delle aziende italiane ha dovuto gestire un’interruzione di oltre 5 ore l’anno scorso a causa di una violazione.

Come direbbe John Chambers, ex CEO di Cisco: “Ci sono due tipi di aziende: quelle che sono state hackerate e quelle che non sanno ancora di essere state attaccate”.

infografica

 

La risposta alle problematiche legate alla Cyber Security e l’importanza della formazione

Le aziende che hanno compreso l’impatto del rischio investono in tecnologie di automazione per semplificare e velocizzare i tempi di risposta nei loro ecosistemi di sicurezza (il 92%) e utilizzano la sicurezza in cloud per migliorare la visibilità nelle loro reti (86%). Eppure, nel 2020 il 40% delle aziende continua a dichiarare di avere ingenti difficoltà nel proteggere efficacemente le applicazioni.

In un simile contesto, la formazione rappresenta una delle maggiori carenze quando invece dovrebbe costituire la principale soluzione. Il settore della Cyber Security, infatti, soffre più di altri di Skill Shortage, ovvero di mancanza di competenze adeguate sul mercato. La formazione di alto livello è la principale soluzione perché può aiutare a colmare il marcatissimo gap che oggi contribuisce ad alimentare i numeri esposti poco in alto.

 

 

Formazione Cyber Security: quali focus?

Nella complessità di un contesto ancora non completamente regolamentato e tanto indispensabile quanto ancora poco spinto, definire quali siano le competenze necessarie per lavorare nel segmento Cyber Security è una delle mission che si è posta Experis Academy.

L’attenzione nei confronti del ruolo della formazione nel segmento specifico è documentata anche dall’istituzione del “Cyber Security Higher Education Database”, che raccoglie corsi di laurea e master in Sicurezza IT in Europa e suggerisce i requisiti minimi che un corso dovrebbe rispettare, definendo di fatto dei parametri ai quali attenersi.

La complessità nella definizione di percorsi adeguati sta anche nel fatto che l’evoluzione della cyber security segue l’evoluzione della tecnologia e dell’infrastruttura e questo costringe a essere pronti ad avere ciclicamente risposte adeguate e soluzioni che seguano le implementazioni tecnologiche, a ritmi che le istituzioni formative spesso non riescono a garantire.

Se oggi, ad esempio, è imprescindibile lavorare sulla sicurezza del cloud, è dovuto al fatto che è cresciuto esponenzialmente l’utilizzo di server distribuiti e rappresenta il luogo più critico per la protezione dei dati (il 50% delle aziende ritiene che la protezione del cloud sia estremamente difficile).

 

infografica

 

Il Master Cyber Security di Experis Academy: Reti, sistemi e cloud

Arrivato alla 4° edizione, il Master Cyber Security vede modifiche alle configurazioni e una struttura molto più operativa e applicativa. Per usare le parole di Luca Bechelli, direttore didattico del master sin dalla prima edizione, l’obiettivo del percorso – strutturato da Giugno a Novembre in più di 140 ore di formazione erogata per l’80% in virtual room e con due weekend su otto previsti presso gli spazi del Kilometro Rosso di Bergamo - è fornire le competenze per valutare, indirizzare e realizzare progettualità di sicurezza delle informazioni e cybersecurity, definire i processi di sicurezza, valutare i rischi, identificare le normative pertinenti ed indirizzare i requisiti tecnici, organizzativi e procedurali all’interno dell’organizzazione.

Le figure in uscita vanno dal Security Analyst, figura versatile dotata delle competenze per poter facilmente spaziare dal ruolo di Security Specialist / Vulnerability Assessor / Security Administrator (per preferenze verso i ruoli tecnici) fino al Security Architect / Security Manager (per coloro i quali abbiano preferenza per una funzione di natura più gestionale/organizzativa). Il percorso può inoltre costituire il rafforzamento delle competenze di professionalità di Auditor, Compliance Officer / Manager, IT Risk Officer.

Quanto ai prerequisiti, si preferiscono tecnici, persone già occupate nell’ambito dei sistemi informativi che vogliano acquisire competenze tecniche, organizzative e procedurali inerenti alla gestione della sicurezza e della cybersecurity. Sono facilitati coloro i quali abbiano svolto attività di information & cyber security, anche in termini di supporto IT a iniziative specialistiche svolte da terze parti.

 Il percorso è strutturato in otto weekend in cui si alternano i professionisti di settore più rinomati, da Microsoft a Oracle, da SonicWall a RSA Security. Il taglio del corso è costituito da lezioni teoriche tenute da referenti aziendali attivi nel segmento Cyber Security (oltre a Luca Bechelli, Antonio Formato – Security & Compliance technical specialist, Massimiliano Latini – Cloud Expert & AI Tester, Luca Pesce – System Engineer e Technology & ethical hacking enthusiast) e laboratori applicativi:

  • Laboratorio di Sicurezza dei Sistemi con Microsoft
  • Laboratorio di Sicurezza delle reti con SonicWall
  • Laboratorio di Sicurezza del Cloud con RSA Security

L’avvio del master è previsto per il 28 Maggio.

L’accesso è subordinato a un colloquio conoscitivo e le selezioni sono in corso.

 

 

Se sei interessato/a al Master Cyber Security, scopri tutti i dettagli qui.

Altri Articoli

  • La Motor Valley cerca Talenti
  • Next Generation Skills per la Formazione dei Professionisti dell’ICT ed Engineering
  • Experis Academy inaugura, in collaborazione con ELIS, la nuova sede a Roma.
  • Al Kilometro Rosso è in partenza il primo Master italiano in Blockchain
  • Una nuova stagione nel settore motorsport con i master Experis Academy
  • Siglata la partnership con Intesa Sanpaolo