Salta al contenuto principale

FAE Technology investe sui nuovi talenti dell’elettronica

Il 21 settembre il via a Smart Embedded Developer, il nuovo progetto di formazione pratico di FAE Technology ed Experis Academy rivolto a neolaureati in materie scientifiche.

La storia di FAE comincia nel 1991 in un garage del bergamasco, dove Francesco Lanza fonda FAE srl, una piccola realtà volta alla produzione conto terzi di schede elettroniche. Con gli anni e la voglia di strutturarsi sempre di più, la piccola realtà cresce e oltre ad una nuova sede ottiene anche la prima certificazione ISO (2002). Nel 2007 prende le redini dell’azienda Gianmarco Lanza, che ne diventa CEO a poco più di 20 anni. Con lui l'azienda si struttura sempre di più. Decide di inserire una parte di ingegneria e di investire su FAE++, una start up con focus la programmazione e ed altre iniziative focalizzate sull’IoT e l’edge computing. Nel 2017, dall’unione di FAE srl e FAE++, nasce FAE Technology spa.

Oggi, FAE Technology è una realtà che abilita la tecnologia elettronica per la trasformazione digitale e l’Internet of Things attraverso l’offerta di servizi innovativi di design, ingegneria e manifattura. Opera nel settore della progettazione e della produzione elettronica e gestisce il ciclo completo della PCBA o di uno smart device dalla progettazione alla mass production. LInternet of Things (IoT)  e la Digital Transofrmation sono elementi importanti all’interno della strategia di crescita di FAE Technology. Strategia che peraltro ha dato i suoi frutti già negli ultimi anni, passando dai 25 dipendenti e 3 milioni di fatturato nel 2013 agli 85 collaboratori e 13,5 milioni nel 2019. Volendo riassumenre gli ambiti di competenza di quest’azienda, possiamo individuare tre asset fondamentali: Innovation, Service e Solution.
Per l’Innovation vale la pena menzionare il FAE Technology HUB, la casa dell’innovazione di FAE Technology, inaugurato lo scorso gennaio al Kilometro Rosso (BG) uno degli innovation district più importanti d’Europa. L’HUB è uno spazio multifunzionale di 300 metri dedicato al co-design, sviluppo di Proof of Concept (progetti prototipali nei quali la tecnologia elettronica è applicata in contesti non tradizionali) e servizi di consulenza, grazie anche alla presenza di partner qualificati della catena del valore dell’IoT. La modularità degli spazi unita all’accessibilità̀ della tecnologia elettronica, lo rendono il luogo ideale nel quale sperimentare un nuovo approccio di lavoro tra imprese di ogni tipo e dimensione, università e centri di ricerca, l’HUB stesso è stato riconosciuto da ST Microelectronics come uno dei suoi POC (Proof of Concept) Center.
L’innovazione e la crescita in FAE Technology vanno di pari passo con il progresso digitale, infatti, sempre all’interno dell’ asset innovation, troviamo MyFast PCBA, uno tra i pochi e-commerce al mondo di prototipi di schede elettroniche custom che permette di acquistarli velocemente.

L’asset Service, che comprende tutte le attività di progettazione elettronica e manufacturing, rappresenta l’elemento principale sui cui si basa l’offerta al cliente industriale.  Attraverso 2 stabilimenti produttivi di assemblaggio (EMS) e completamento, FAE Technology progetta e porta in produzione soluzioni custom con un team di sviluppo Hardware e Firmware che lavora su progetti industrializzati, con un approccio Design for Manufacturing (DFM) reso possibile dalla struttura integrata. L’expertise le consente di presidiare tutto il processo – dall’ideazione all’ingegnerizzazione, manufactruing, certificazione qualità e logistica, soddisfando così internamente le richieste dei cleinti, che possono variare dai grandi volumi alla produzione high-mix low-volume.

Grazie al suo essere all’avanguardia, FAE Technology si posiziona nel suo settore come realtà di spicco e ad oggi può contare su partnership internazionali con aziende come STMicrocelectronics e Arrow electronics, ma anche istituzioni e centri di ricerca, tra cui ad esempio il MIT Senseable City Lab di Boston.
Proprio con il MIT Senseable City Lab sta lavorando al progetto City Scanner che consiste nell’applicazione della tecnologia elettronica in ambito di smart city. In particolar modo vengono installati dei prototipi (realizzati in FAE Technology) sopra i taxi e i camion della spazzatura di New York City e Boston, con il fine ultimo di raccogliere dei dati circa la qualità dell’aria in queste aree urbane per un periodo di diversi mesi.

Il segreto di FAE non sta solo nell’innovazione tecnologica, ma anche nel suo capitale umano. I valori delle persone di FAE Technology possono riassumersi in tre parole: achiever, ovvero la determinazione e la perseveranza nel portare a casa i risultati; speed, la capacità di rispondere velocemente alle sfide che si incontrano sul proprio lavoro; integrity, l’integrità personale e professionale come valore fondamentale per costruire il rapporto di fiducia tra azienda e collaboratore. Poi, la valorizzazione delle proprie risorse umane o di nuovi talenti, anche tramite la creazione di un sistema ottimale per favorirne il processo creativo, è fondamentale per generare sempre nuove idee e rimanere competitivi sul mercato a livello internazionale.  Per questo motivo FAE Technology non smette mai di cercare nuove persone dinamiche ed innovative da inserire nel proprio organico. In quest’ottica nasce la partnership con Experis Academy, training center di Manpower Group specializzato nella formazione in ambito IT e Tech.

Gianmarco Lanza, CEO di FAE Technology
Gianmarco Lanza, CEO di FAE Technology

Abbiamo la fortuna di operare in un settore fortemente innovativo sul quale si fonda buona parte del futuro del nostro sistema e per questo motivo abbiamo il dovere di eccellere e fare la differenza. Dobbiamo fare tutto il possibile per continuare a crescere attirando talenti e supportando i nostri partner nell’implementazione dell’innovazione attraverso l’elettronica embedded. Questa partnership con Experis Academy, che sono certo sarà la prima di una lunga serie, è una grande opportunità per noi, per i futuri developers e per il nostro territorio.”  Questo quanto dichiarato da Gianmarco Lanza, CEO di FAE Technology in merito al nuovo progetto Smart Embedded Developer, proprio in partnership con Experis Academy. Si tratta di un percorso di formazione rivolto a neolaureati in informatica, ingegneria elettronica, fisica o altre materie affini, che ha l’obbiettivo di fornire e sviluppare competenze tecniche nell’ambito del design di architetture firmware e software embedded, per poter operare dinamicamente dal concept al design, fino alla produzione di schede e apparati elettronici. Durante il corso, che è completamente gratuito ed in partenza questo settembre, FAE Technology metterà a disposizione dei partecipanti il suo expertise nel settore attraverso lezioni teoriche e pratiche, garantendo un’esperienza dal valore formativo e professionale unica.